2000-03

Rivista di Micologia

anno XLIII - n. 3 Luglio-Settembre 2000

 

Sommario


VILLA L.: In ricordo di Ernesto Rebaudengo
CHIARI M. & C. PAPETTI: Approccio al Genere Tricholoma - II
CONSIGLIO G.: Contributo alla conoscenza del genere Entoloma. Parte seconda
MIGLIOZZI V. & A. TESTONI: Leucoagaricus pleurocystidiatus sp. nov. Descrizione di una nuova specie limite del genere Leucoagaricus e tipificazione della sezione Cystidiosi sect. nova
ROBICH G.: Su una Mycena e una Mycenella
CONTU M. & A. MUA: Il Genere Tricholosporum Guzmàn in Europa
TENTORI A.: Polyporaceae interessanti
PRINETTI B.: Contributo allo studio del Lactarius ichoratus Batsch 1786

 


*************************************************************

In ricordo di Ernesto Rebaudengo - Micologo-pittore (Ceva 1931-2000)

LUIGI VILLA

Nella notte fra domenica e lunedì della prima settimana di settembre Ernesto si è spento lasciando nello sconforto i famigliari, gli amici, gli abitanti di Ceva e l’intero mondo micologico che egli aveva onorato con la sua profonda competenza e con la insuperabile maestria della sua arte pittorica.
Il Consiglio Direttivo della nostra associazione mi ha incaricato (o conferito l’onore?) di commemorarlo per rendere manifesta a tutti i nostri associati l’importanza della figura artistico-micologica di Rebaudengo.
Mentre scrivo queste note ho davanti a me le sessantadue magistrali tavole che sono state esposte alla Mostra su Vittadini di San Donato Milanese; è quindi per me facile rivivere, con vibrante emozione, la giornata di maggio passata in compagnia di Ernesto, nella sua casa-museo di Ceva.
L’argomento che aveva originato il nostro incontro, la commemorazione e la celebrazione di Carlo Vittadini nel bicentenario della nascita, traeva spunto da un suggerimento che Ernesto mi aveva manifestato alle giornate C.E.M.M. di Aix-en-Provence: le celebrazioni sono eventi effimeri, mentre una commissione di neo-tipificazione, che annullasse o arrestasse l’azione di "sciacallaggio" nei confronti dei funghi vittadiniani, avrebbe perpetuato l’opera e la valenza micologica del celebrato. Detto, fatto! Tutti gli eventi "dell’anno vittadiniano" (il 2000) sono susseguenti a quel consiglio, con particolare riguardo alla Mostra di pittura micologica che ha accostato, in una sorta di cenacolo artistico, le tavole originarie di Carlo Vittadini e quelle gentilmente concesse da Ernesto per l’occasione.
L’accostamento Vittadini-Rebaudengo non è stato casuale, ma derivante da una consapevolezza collettiva che Alfredo Riva ha così sintetizzato nell’opuscolo di presentazione della Mostra: "...oltre che fine acquerellista, Ernesto Rebaudengo è da tutti considerato un approfondito studioso dei funghi ipogei; queste sue acclarate peculiarità gli fanno certamente meritare il titolo di "moderno Vittadini". La Mostra delle tavole originarie di Vittadini e del suo "legittimo successore" appare il modo migliore per la celebrazione artistica di entrambi!"
L’opera pittorica, le competenze micologiche (senza dimenticare l’entomologia e l’ornitologia), la sua universale cultura, che spaziava dall’umanesimo alla scienza, erano doti che Ernesto accomunava a un’indole pervasa di pacatezza, discrezione, modestia (fino quasi a rasentare la ritrosia) e al senso del dovere di impronta cristiana; chi ha assistito in diretta all’opera pittorica di Ernesto non può non averlo accostato ai frati miniaturisti del Medioevo, ove il gesto pittorico non era fine a sé stesso, ma assurgeva a celebrazione del testo sacro.
La stima e l’ammirazione che nutro per Ernesto mi hanno caricato di un compito che mi riprometto, con l’aiuto di altri amici e con l’indispensabile apporto dell’A.M.B., del Comune di Ceva, della famiglia e di tutti i volenterosi animati dallo spirito di Ernesto, di portare a buon fine: mettere in atto tutte le iniziative tendenti a perpetuare l’opera micologico-artistica di Rebaudengo e a collocare il suo nome nell’olimpo della micologia italiana anche per la sua opera divulgativa, sfociata nella fondazione del Gruppo Micologico Cebano, con la ormai storica Mostra micologica che coinvolge l’intera popolazione di Ceva e uno stuolo di micologi europei, e nella proposta di fondazione di due realtà associative quali l’U.M.I. (Unione Micologica Italiana) e la C.E.M.M. (Confederazione Europea di Micologia Mediterranea).
A nome dell’A.M.B. rinnovo le condoglianze ai famigliari manifestando, ancora una volta, la disponibilità societaria a tutte le iniziative che si vorranno intraprendere per mantenere viva la memoria di Ernesto.

*************************************************************

Micologia di Base - Approccio al Genere Tricholoma - II

MAURIZIO CHIARI & CARLO PAPETTI


RIASSUNTO
Gli AA. hanno impostato il lavoro sul Genere Tricholoma, suddividendolo in tre raggruppamenti, in funzione del colore del cappello. Viene qui presentato il raggrppamento B: cappello grigiastro, grigio brunastro, grigio nerastro, grigio volaceo; generalmente asciutto, talvolta un poco lubrificato-untuoso, ma non schiettamente vischioso. Gruppo Pardinum, Terreum, Scalpturatum, Atrosquamosus, Portentosum e Virgatum.

 *************************************************************

Contributo alla conoscenza del genere Entoloma. Parte seconda.

GIOVANNI CONSIGLIO

RIASSUNTO
Vengono presentate e discusse dodici specie interessanti del genere Entoloma. Di ciascuna di esse viene fornita una descrizione dei caratteri macroscopici e microscopici e una rappresentazione fotografica a colori.

ABSTRACT
Macroscopic and microscopic descriptions, as well as colour photographs, of some interesting Entoloma species are presented together with a discussion of the various taxa.

 *************************************************************

Leucoagaricus pleurocystidiatus sp. nov. - Descrizione di una nuova specie limite del genere Leucoagaricus e tipificazione della sezione Cystidiosi sect. nova

VINCENZO MIGLIOZZI & ANTONIO TESTONI


RIASSUNTO
Sulla base di un ritrovamento effettuato nel Bosco della Panfilia di Sant’Agostino (FE) viene descritta una particolarissima entità del genere Leucoagaricus dotata, unica nel genere, di pleurocistidi. Si tratta di Leucoagaricus pleurocystidiatus Migliozzi et Testoni sp. nov., che impone la contemporanea istituzione della relativa sezione Cystidiosi sect. nov.

ABSTRACT
On the grounds of a collection made in the "Bosco della Panfilia" of Sant’Agostino (FE) a very special entity of the genus Leucoagaricus, L. pleurocystidiatus Migliozzi et Testoni sp. nov., the only species of that genus provided with pleurocystidia, is described. The relevant new Section, Section Cystidiosi sect. nov. is also established.

Key words: Basidiomycetes, Agaricales, Agaricaceae, Leucoagaricus, Cystidiosi sect. nov., L. pleurocystidiatus sp. nov., taxonomy, Italy.  

*************************************************************

Su una Mycena e una Mycenella

GIOVANNI ROBICH


RIASSUNTO
Si documenta come Mycena hiemalis sia da attribuire a (Osbeck) Quélet.
Si descrive inoltre una specie non molto comune, Mycenella salicina (Velenovsky) Singer. Unitamente alle immagini fotografiche e al disegno degli elementi microscopici vengono presentati anche i disegni degli elementi microscopici di tre exsiccata presenti in altri due erbari.

ABSTRACT
The author demonstrates that Mycena hiemalis must be attributed to (Osbeck) Quélet. Moreover, Mycenella salicina (Velenovsky) Singer, a species not so much widespread, is described and illustrated by photocolours and microscopic drawings. Drawings of microscopic characters of three exsiccata of M. salicina coming from two more herbaria are also presented.

*************************************************************

Il Genere Tricholosporum Guzmàn (Basidiomycotina, Agaricomycetes) in Europa

MARCO CONTU & ALBERTO MUA

RIASSUNTO
Il genere Tricholosporum è rappresentato in Europa da tre specie, T. goniospermum, una specie della zona centro-settentrionale, T. tetragonosporum, tipico della zona mediterranea e T. nodulosporum, conosciuto solo dall’Ungheria. Queste specie sono descritte, delimitate e illustrate. T. subgoniospermum è considerato un sinononimo di T. tetragonosporum.

ABSTRACT
The genus Tricholosporum is represented in Europe by three species, viz. T. goniospermum, a species of the central and northern regions, T. tetragonosporum, typical of the mediterranean area, and T. nodulosporum, known only from Hungary. These species are described, delimited and illustrated. T. subgonio-spermum is a later synonym of T. tetragonosporum.

Key Words: Basidiomycotina, Agaricomycetes, Ticholomatales, Tricholosporum; Europe.  

*************************************************************

Polyporaceae interessanti

ANTONIO TENTORI

RIASSUNTO
L’autore descrive i caratteri macroscopici e microscopici di Fomes fomentarius e di Rigidoporus ulmarius, raccolti nel circondario di Comasco Lariano (Lombardia).

ABSTRACT
The author describes the macroscopic and microscopic characters of Fomes fomentarius and Rigidoporus ulmarius, collected near Comasco Lariano (Lombardia).

 *************************************************************

Contributo allo studio del Lactarius ichoratus Batsch 1786

BENEDETTO PRINETTI

RIASSUNTO
L’autore svolge un’indagine storica per conoscere le origini del Lactarius ichoratus, le varie interpretazioni fornite dai diversi micologi nel corso degli anni e la sua validità tassonomica odierna.

ABSTRACT
The author carries out historical research to know the origin of the Lactarius ichoratus, the different interpretations given by several mycologists during the years and its modern taxonomical validity.


Copertina: Tricholoma squarrulosum - Tavola di E. Rebaudengo

A.M.B.

ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA
via A. Volta 46, I
38123 - Trento (TN)
C.F. 80017380223
Tel e Fax 0461.913960
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@ Social

Segui L'Associazione Micologica Bresadola su Facebook