2000-04

Rivista di Micologia

anno XLIII - n. 4 Ottobre-Dicembre 2000

 

Sommario

CHIARI M. & C. PAPETTI: Micologia di Base - Approccio al Genere Tricholoma - III
MORENO G. & M. HEYKOOP: Due nuove specie di Mycena della vegetazione mediterranea iberica
LANCONELLI L.: Coprinus strossmayeri Schulzer, un fortunato ritrovamento...
ROBICH G.: Mycena rebaudengi sp. nov. Una nuova specie della sezione Filipedes
ALPAGO-NOVELLO L.: Ritrovamento di Lactarius illyricus in località Melere (BL).
CERONE G., R. MARINO & G.L. RANA: Studi sui funghi ipogei e sulla tartuficoltura della Basilicata
MEDARDI G.F.: Studio su alcune specie non fimicole del genere Ascobolus Pers.
CONSIGLIO G.: Miconomastica - Il nome Amanita
 

*************************************************************

Micologia di Base - Approccio al Genere Tricholoma - III

MAURIZIO CHIARI & CARLO PAPETTI

 RIASSUNTO
Gli AA. hanno impostato il lavoro sul Genere Tricholoma, suddividendolo in tre raggruppamenti, in funzione del colore del cappello. Viene qui presentato il raggrppamento C: cappello biancastro, giallastro, giallo verdastro, giallo brunastro, ocraceo pallido, grigio verdastro, generalmente asciutto, talvolta un poco lubrificato-untuoso, ma non schiettamente vischioso.
C1 = Odore farinoso; sapore dolce, tutt'al più debolmente amarognolo; cappello di aspetto brillante, lucido, come lubrificato o un poco vischiosetto in condizioni di abbondante umidità. Gruppo Equestre, Sejunctum, Columbetta.
C2 = Odore diverso, di sapone, di zolfo, di gas, di muffa, raramente gradevole; sapore generalmente amaro o acre-amarognolo; cappello di norma asciutto, di aspetto opaco o subtomentoso.

*************************************************************

Due nuove specie di Mycena della vegetazione mediterranea iberica

G. MORENO & M. HEYKOOP
(Traduzione di Giovanni Consiglio)

RIASSUNTO
Vengono descritte e illustrate macro- e microscopicamente Mycena bertaultiana e M. rubroquercina, due specie nuove crescenti su foglie morte di Quercus suber in Spagna. M. bertaultiana appartiene alla sezione Polyadelphia ed è caratterizzata dai cistidi clavati ricoperti all’apice da diverticoli semplici e dalle spore. M. rubroquercina appartiene alla sezione Rubromarginatae ed è caratterizzata dai piccoli carpofori rossastri e dai cheilocistidi lageniformi con collo molto stretto.

ABSTRACT
Mycena bertaultiana and M. rubroquercina, two new species ocurring on dead leaves of Quercus suber in Spain, are described and illustrated macro- and microscopically. M. bertaultiana belongs to section Polyadelphia and is characterized by its clavate cystidia covered apically with simple excrescences and is large spores. M. rubroquercina belongs to section Rubromarginatae and is characterized by its small reddish fruitbodies and its lageniform cheilocystidia with a very narrow neck.

Key words: Agaricales, Tricholomataceae, Mycena bertaultiana, Mycena rubroquercina, taxonomy, Spanish mycobiota.

 *************************************************************

Coprinus strossmayeri Schulzer,un fortunato ritrovamentodal Bosco Panfilia (FE)

LORENZO LANCONELLI

RIASSUNTO
Viene descritto e illustrato Coprinus strossmayeri Schulzer, una rara specie appartenente alla sezione Picacei.

ABSTRACT
Coprinus strossmayeri Schulzer, a rare species belonging to the section Picacei, is described and illustrated.

Key words: Basidiomycota, Agaricales, Coprinaceae, Coprinus, morphology, taxonomy, ecology, Emilia Romagna.

*************************************************************

Mycena rebaudengi sp. nov. - Una nuova specie della sezione Filipedes

GIOVANNI ROBICH

RIASSUNTO
Viene descritta una nuova specie, Mycena rebaudengi, che si differenzia dalle altre specie della sezione Filipedes per la presenza sul gambo di elementi sottili, lisci, sia singoli che cespitosi, simili a peli. Non viene presentata alcuna comparazione con altre entità provviste sul gambo di lunghi e lisci elementi sottili simili a peli, come Mycena pilosella, M. scirpicola e M. villicaulis, poiché queste ultime sono collocate nella sezione Fragilipedes.

ABSTRACT
A new species, Mycena rebaudengi, is described. It differs from the other species of the section Filipedes on account of the presence in its stipe of some thin, smooth, either single or tufted, cells like hairs. No comparison with other entities provided with long, smooth and thin cells like hairs on the stipe, such as Mycena pilosella, M. scirpicola and M. villicaulis, is presented because these species are keyed out in the section Fragilipedes.

Key words: Basidiomycetes, Agaricales, Tricholomataceae, Mycena rebaudengi.  

*************************************************************

Ritrovamento di Lactarius illyricus in località Melere (sinistra Piave) Belluno

LICIA ALPAGO NOVELLO

RIASSUNTO
Viene segnalato il ritrovamento in provincia di Belluno di Lactarius illyricus, specie finora poco conosciuta, scarsamente rappresentata in letteratura, che viene paragonata ad altre specie di Lactarius macroscopicamente confondibili.

ABSTRACT
The article concerns a collection made in the region Veneto (Belluno) of Lactarius illyricus, a new species little known, poorly represented in the literature and its comparison with other macroscopically similar Lactarius species.

 *************************************************************

Studi sui funghi ipogei e sulla tartuficoltura della Basilicata

GIUSEPPE CERONE, ROSANNA MARINO & GIAN LUIGI RANA

RIASSUNTO
Si riportano i risultati di studi condotti nell’ultimo lustro sui funghi ipogei presenti in Basilicata e sullo stato di micorrizazione e/o produttivo di alcune tartufaie coltivate esistenti nella regione. Viene segnalato il ritrovamento, in oltre 40 località boschive lucane di carpofori di 19 specie di funghi ipogei appartenenti, per la gran parte agli Ascomycotina dell’Ordine Pezizales e della Famiglia Tuberaceae ma comprendenti anche una specie di Elaphomyces (Ascomycotina, Elaphomycetales, Elaphomycetaceae) e quattro specie di Basidiomiceti (Basidiomycotina, Agaricales e Cortinariales). Soltanto due delle tartufaie coltivate prese in considerazione sono risultate produttive. Lo stato di micorrizazione delle piante costituenti le altre tartufaie studiate si è dimostrato, nella gran parte dei casi, insoddisfacente.

ABSTRACT
Results of studies carried out in the last five years on hypogeous fungi present in Basilicata as well as on mycorrhyzal and/or productive status of some truffle-cultivated fields of the region are reported. Nineteen species of hypogeous fungi mostly belonging to Ascomycotina of Order Pezizales and Family Tuberaceae were recorded in over 40 woody localities of the region. One species of Elaphomyces (Ascomycotina, Elaphomycetales, Elaphomycetaceae) and four species of Basidiomycetes (Basidiomycotina, Agaricales and Cortinariales) were also found. Only two of the inspected truffle-cultivated fields resulted productive. In the great majority of instances, mycorrhization of plants constituting the other studied truffle-cultivated fields of Basilicata was not satisfactory.

Key words: hypogeous fungi, Tuber, Genea, Choiromyces, Elaphomyces, Hymenogaster, Melanogaster, Basilicata, southern Italy.

  *************************************************************

Studio su alcune specie non fimicole del genere Ascobolus Pers., trovate in Italia

GIANFRANCO MEDARDI

RIASSUNTO
In questo lavoro sono trattate alcune specie appartenenti al genere Ascobolus Pers. generalmente non fimicole; in particolare Ascobolus behnitziensis Kirschst., Ascobolus denudatus Fr. : Fr., Ascobolus geophilus Seaver e Ascobolus viridis Curr. terricoli, Ascobolus carbonarius P. Karst. carbonicolo e Ascobolus lignatilis Alb. & Schwein. lignicolo. L’autore mette a confronto il genere in oggetto con altri vicini e correda l’articolo con una breve chiave dicotomica delle specie descritte.

ABSTRACT
This work deals with a few usually not fimicolous species belonging to the genus Ascobolus Pers.: particularly with Ascobolus behnitziensis Kirschst., Ascobolus denudatus Fr. : Fr., Ascobolus geophilus Seaver and Ascobolus viridis Curr. terricolous, Ascobolus carbonarius P. Karst. anthracophilous and Ascobolus lignatilis Alb. & Schwein. lignicolous. The author compares the title genus with the close ones, and provides the article with a brief dichotomous key to the species described.

Parole chiave: Ascomycota, Pezizomycotina, Pezizomycetes, Pezizales, Ascobolaceae, Ascobolus.  

*************************************************************

Miconomastica - Il nome Amanita

GIOVANNI CONSIGLIO

Copertina: Tremiscus helvelloides - Foto A. Gallinari

A.M.B.

ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA
via A. Volta 46, I
38123 - Trento (TN)
C.F. 80017380223
Tel e Fax 0461.913960
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@ Social

Segui L'Associazione Micologica Bresadola su Facebook