Coprinus micaceus

Coprinus micaceus
(Bull. : Fr.) Fries

Coprinus Micaceus

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAPPELLO 10-30 × 10-22 mm, inizialmente ovoide, poi espanso-campanulato, ricoperto da un velo che si rompe in granulazioni da bianche ad ocracee, facilmente detersili, liscio con l’età; superficie liscia, micacea, di colore da ocraceo a fulvo, più scuro al centro; dal margine con serrate striature sino all’apice; lentamente deliquescente.
LAMELLE strettamente adnate, molto alte in rapporto allo spessore della carne; di colore bianco, argilla chiaro, poi bruno-porpora, finalmente nerastre; deliquescenti.
GAMBO 50-90 × 2-5 mm, cilindrico, un poco allargato alla base, da giovane interamente ricoperto da una pruinosità bianca, alla base spesso con fioccosità ocracea, da vecchio più liscio; quasi subito cavo.
CARNE molto esigua, bruno pallido, senza odore e con sapore dolce.
MICROSCOPIA: spore mitriformi in vista frontale, di lato amigdaliformi, di dimensioni 7,5-10 × 4,5-6 mm, lisce, al MS bruno scuro, velo a cellule globose ialine; basidi tetrasporici. Sporata nera.
HABITAT: cespitoso o densamente cespitoso, raramente in piccoli gruppi, su legno morto, radici interrate, tronchi in decomposizione. In ogni ambiente, dalla primavera all’autunno. Frequente.
NOTE - Questa specie appartiene alla sezione Micacei comprendente carpofori con rivestimento senza setole, ma con velo granuloso-farinoso o fioccoso; macroscopicamente è quasi indistinguibile dal suo sosia C. truncorum, che differisce per le spore frontalmente non mitriformi, ma più o meno ovoidi. C. saccharinus ha gambo quasi glabro e fiocchi del cappello più appressati, completamente bianco neve e più persistenti.

Coprinus atramentarius

Coprinus atramentarius
(Bull. : Fr.) Fries

Coprinus Atramentarius

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAPPELLO 35-85 mm di diametro, 30-80 mm di altezza, ovoide, poi espanso-conico-convesso, largo sino a 90 mm; margine spesso lobato e più o meno irregolarmente corrugato, lungamente striato,deliquescente; colorazione di fondo grigio-chiaro, grigio argento, grigio topo; verso il centro a squamette appressate ocra-bruno, diradanti con l’età.
LAMELLE biancastre su toni grigiastri, infine da bruno-rossastre a nere, serratissime, quasi non separabili, piuttosto larghe.
GAMBO 60-160 × 10-17 mm, cilindraceo o superiormente attenuato, molto presto cavo; corteccia bianca, solamente all’apice, nel giovane, minutamente pruinoso, con zona anulare bassa ridotta ad un leggero ispessimento; base radicante, talvolta con leggera feltratura bianca e quasi simulante una traccia di velo.
CARNE biancastra, poco consistente; odore debole, sapore dolciastro.
MICROSCOPIA: spore ellissoidali o elissoidali-amigdaliformi, poro germinativo centrale, lisce, al MS grigio-bruno scuro, di dimensioni 8-11 × 5-6,5 mm; basidi tetrasporici. Sporata nera.
HABITAT: Nasce spesso cespitoso, raramente solitario, su legno o apparentemente su suolo, ma in realtà attaccato a frustoli di legno interrato; in terreno smosso, luoghi ruderali, margine di sentieri, nelle golene; dopo le piogge, dalla primavera al tardo autunno.
NOTE - È da considerarsi non commestibile perché responsabile di una singolare intossicazione allorché sia consumato associato a bevande alcoliche. Questo Coprinus appartenente alla stirpe Atramentarius è abbastanza facilmente riconoscibile per la statura media, la sottile traccia di velo basale, la colorazione costantemente sul grigio, le lunghe striature del cappello. C. acuminatus si distingue perché più piccolo e fragile, per il cappello acuminato all’apice e le spore più strette; C. romagnesianus presenta piccole squame, resti del velo, bruno-rossastro, bruno ruggine, sul cappello e sul gambo; C. alopecia ha spore verrucose e cresce sovente nelle cavità di Quercus.

A.M.B.

ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA
via A. Volta 46, I
38123 - Trento (TN)
C.F. 80017380223
Tel e Fax 0461.913960
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@ Social

Segui L'Associazione Micologica Bresadola su Facebook