Paxillus involutus

Paxillus involutus
(Batsch) Fries

Mycena Pura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAPPELLO 50-100 (150) mm, convesso poi appianato, alla fine concavo ed imbutiforme; orlo lungamente involuto, poi incurvato verso il basso, acuto, tardivamente disteso, talvolta lobato; superficie minutamente feltrata, secca, opaca, talora screpolato-fessurata specialmente all’orlo a tempo secco, vischiosa a tempo umido; di colore bruno-ocra, bruno-fulvo, cannella, con marcati riflessi olivastri; superficie lentamente di colore bruno rossastro sordido se traumatizzata.
LAMELLE arcuato-decorrenti al gambo, fitte, poco sviluppate in altezza, anastomosate in modo molteplice specialmente presso l’inserzione con il gambo, di colore ocra pallido, poi brunastre con riflesso oliva, al tocco o in seguito a traumi lentamente di un bruno tabacco sordido; facilmente separabili in blocco dalla carne del cappello.
GAMBO 30-75 × 8-15 mm, cilindraceo, un po’ ingrossato verso l’alto, incurvato verso la base, eccentrico; superficie fibrillosa, subconcolore al cappello, su toni ocra, poi brunastri; bruno rossastro cupo alla manipolazione o per traumi.
CARNE compatta, succosa, di colore ocra pallido, cuoio, lentamente bruno rossiccio sordido al taglio; odore debole, gradevole, sapore appena amarognolo acidulo.
MICROSCOPIA : spore ellissoidali, di colore brunastro ocraceo al MS, 7-9,5 × 4,4-5,5 µm; cuticola del cappello costituita da ife cilindracee, organizzate in un tricoderma subparallelo presto prostrato in una cutis; pigmento intracellulare. Sporata di colore bruno ruggine.
HABITAT: ubiquitario, a gruppi numerosi in boschi umidi di latifoglie e di conifere, anche in parchi. Dall’estate al tardo autunno.
NOTE - È il Paxillus più comune che si può trovare in qualunque tipo di bosco. La sua commestibilità, data per scontata sino a pochi anni or sono, è oggetto di discussione, dal momento che si conoscono numerosi casi di intossicazioni piuttosto gravi (anche mortali) imputabili al consumo successivo e ravvicinato di questa specie.
Il P. rubicundulus è molto simile, talvolta indistinguibile, ma ha spore più piccole ed è strettamente legato ad Alnus .

A.M.B.

ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA
via A. Volta 46, I
38123 - Trento (TN)
C.F. 80017380223
Tel e Fax 0461.913960
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@ Social

Segui L'Associazione Micologica Bresadola su Facebook