Coprinus atramentarius

Coprinus atramentarius
(Bull. : Fr.) Fries

Coprinus Atramentarius

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAPPELLO 35-85 mm di diametro, 30-80 mm di altezza, ovoide, poi espanso-conico-convesso, largo sino a 90 mm; margine spesso lobato e più o meno irregolarmente corrugato, lungamente striato,deliquescente; colorazione di fondo grigio-chiaro, grigio argento, grigio topo; verso il centro a squamette appressate ocra-bruno, diradanti con l’età.
LAMELLE biancastre su toni grigiastri, infine da bruno-rossastre a nere, serratissime, quasi non separabili, piuttosto larghe.
GAMBO 60-160 × 10-17 mm, cilindraceo o superiormente attenuato, molto presto cavo; corteccia bianca, solamente all’apice, nel giovane, minutamente pruinoso, con zona anulare bassa ridotta ad un leggero ispessimento; base radicante, talvolta con leggera feltratura bianca e quasi simulante una traccia di velo.
CARNE biancastra, poco consistente; odore debole, sapore dolciastro.
MICROSCOPIA: spore ellissoidali o elissoidali-amigdaliformi, poro germinativo centrale, lisce, al MS grigio-bruno scuro, di dimensioni 8-11 × 5-6,5 mm; basidi tetrasporici. Sporata nera.
HABITAT: Nasce spesso cespitoso, raramente solitario, su legno o apparentemente su suolo, ma in realtà attaccato a frustoli di legno interrato; in terreno smosso, luoghi ruderali, margine di sentieri, nelle golene; dopo le piogge, dalla primavera al tardo autunno.
NOTE - È da considerarsi non commestibile perché responsabile di una singolare intossicazione allorché sia consumato associato a bevande alcoliche. Questo Coprinus appartenente alla stirpe Atramentarius è abbastanza facilmente riconoscibile per la statura media, la sottile traccia di velo basale, la colorazione costantemente sul grigio, le lunghe striature del cappello. C. acuminatus si distingue perché più piccolo e fragile, per il cappello acuminato all’apice e le spore più strette; C. romagnesianus presenta piccole squame, resti del velo, bruno-rossastro, bruno ruggine, sul cappello e sul gambo; C. alopecia ha spore verrucose e cresce sovente nelle cavità di Quercus.

A.M.B.

ASSOCIAZIONE MICOLOGICA BRESADOLA
via A. Volta 46, I
38123 - Trento (TN)
C.F. 80017380223
Tel e Fax 0461.913960
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

@ Social

Segui L'Associazione Micologica Bresadola su Facebook

Questo sito (compresi gli strumenti di terze parti utilizzati in esso) si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Continuando a navigare su questo sito o cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie.